Buone feste 2021 Glasford International Italy

Glasford vi augura buone feste

Buone feste 2021 Glasford International Italy

Il Nata­le e l’inizio di un nuo­vo anno sono ormai pros­si­mi e, come di con­sue­to, sen­tia­mo l’esigenza di rin­no­va­ti auspi­ci, di augu­ri che par­li­no di evo­lu­zio­ne, di cam­bia­men­to e cre­sci­ta tan­to per­so­na­le quan­to professionale.

Quest’anno cre­do che la for­ma più signi­fi­ca­ti­va di augu­rio pos­sa esse­re incar­na­ta dall’ispirazione che solo sto­rie straor­di­na­ria­men­te uma­ne come quel­la di Alber­to Bur­ri san­no evocare.

Arti­sta lar­ga­men­te apprez­za­to ed espo­sto nei più gra­di musei del mon­do, Bur­ri è l’incarnazione del corag­gio, del­la visio­ne, dell’auto­de­ter­mi­na­zio­ne.

Lau­rea­to in Medi­ci­na, redu­ce dal­la pri­gio­nia in Afri­ca e dal­le bru­ta­li­tà del­la Secon­da Guer­ra Mon­dia­le, deci­se, al suo ritor­no in Ita­lia, di vota­re la sua vita alle arti figu­ra­ti­ve, sen­za con­di­zio­na­men­ti sti­li­sti­ci o reto­ri­ci, sen­za alcu­na for­ma­zio­ne uffi­cia­le nell’ambito, gui­da­to dall’estro, dal­la curio­si­tà nel­lo spe­ri­men­ta­re lin­guag­gi e for­me nuo­ve, facen­do arte anche attra­ver­so ogget­ti e for­me inu­sua­li del quotidiano.

Gli bastò poco per atti­ra­re l’attenzione dei più impor­tan­ti cri­ti­ci d’Europa e d’oltre Ocea­no, con­ti­nua­men­te stu­pi­ti dall’evoluzione del suo estro, dall’insaziabile neces­si­tà di Bur­ri di abban­do­na­re per­cor­si sti­li­sti­ci e crea­ti­vi ormai rico­no­sciu­ti ed apprez­za­ti per intra­pren­der­ne di nuo­vi, sospin­to dal­la neces­si­tà inte­rio­re di annul­la­re i limi­ti per­so­na­li e con­ven­zio­na­li e riscri­ve­re i pro­pri obiet­ti­vi anco­ra un pas­so oltre.

Ripen­san­do a que­sta sto­ria straor­di­na­ria, sono con­vin­to che l’augurio miglio­re per l’anno che ver­rà sia quel­lo di incar­na­re lo spi­ri­to di Alber­to Bur­ri, par­lan­do a noi stes­si come egli ha fat­to con sé quan­do ha deci­so qua­le sareb­be sta­ta la sua strada.

Imma­gi­nia­mo il nostro futu­ro non più anco­ra­to ai limi­ti del­le nostre com­pe­ten­ze attua­li, ispi­ria­mo­lo libe­ra­men­te al sogno che da sem­pre ci ani­ma, con il corag­gio di dichia­ra­re a noi stes­si e agli altri chi sia­mo oggi, chi voglia­mo esse­re doma­ni.

Il mio auspi­cio è quel­lo di con­ti­nua­re ad evol­ve­re aven­do la capa­ci­tà di coglie­re pro­spet­ti­ve nuo­ve e sti­mo­lan­ti duran­te il per­cor­so, di sape­re uti­liz­za­re al meglio ciò di cui dispo­nia­mo per crea­re “valo­re” nel­la con­sa­pe­vo­lez­za che sarà pro­prio que­sta capa­ci­tà a fun­ge­re da cata­liz­za­to­re di rin­no­va­te ener­gie ver­so nuo­vi traguardi.

Mas­si­mo Qui­ziel­vù, Pre­si­dent & CEO — Glasford Inter­na­tio­nal Italy

No Comments

Post A Comment